Si rifiuta di tagliare i capelli dell’adolescente depressa – 13 ore dopo, la trasformazione è totale

Chiunque sappia qualcosa di problemi mentali capirà bene questa situazione. Sentirsi così male da non potersi alzare la mattina – è una questione seria che deve essere affrontata in maniera appropriata.

Kayley Olsson, 20, è una parrucchiera della scuola di Waterlook, nello Iowa, Usa. Ogni giorno riceve clienti che desiderano cambiare il proprio look. Tuttavia, di recente ha incontrato una ragazza che aveva bisogno di un aiuto ben piú importante.

Facebook / Kayley Olson
Facebook / Kayley Olson

Ecco come Kayley ha descritto l’evento nel suo post su Facebook, che ha riscosso un sacco di successo:

“Oggi ho vissuto una delle esperienze piú difficili della mia vita quando ho incontrato una cliente, che preferirei rimanesse anonima. Si tratta di una ragazza di 16 anni che negli ultimi anni è caduta in una profonda depressione. Si sentiva così inutile e debole che neanche riusciva a pettinarsi i capelli. Mi ha detto che si alzava solo per andare al bagno.

Tra qualche settimana ritornerà a scuola, e oggi le dovevano scattare una foto per la scuola. Quando è entrata, ha detto: ‘taglia tutto, non voglio piú sentire dolore quando mi pettino i capelli”. Si sentiva inutile.

Mi sono sentita malissimo, abbiamo fatto di tutto per evitare di tagliarle i capelli. Vorrei che questo episodio servisse da lezione a tutti: la SALUTE MENTALE  è importante, è una questione che affligge persone di tutto il mondo e le nazionalità.

GENITORI: prendetela seriamente, non dite ai vostri figli che devono superare una situazione che non riescono a comprendere. Un bambino non dovrebbe MAI sentirsi così inutile da rifiutarsi di pettinarsi i capelli.

Dopo 8 ore di lavoro ieri e 5 oggi, siamo riusciti finalmente a far sorridere questa bellissima ragazza. Credo che ne sia valsa la oena! L’ultima cosa che ha detto è stata:

“Oggi riderà a scuola, mi hai fatto sentire di nuovo viva.”

Ecco il risultato dopo 13 ore di duro lavoro.

Kayley Olsson / Facebook
Kayley Olsson / Facebook

Incredibile è la sola parola in grado di descrivere questa storia. Speriamo che il suo taglio di capelli segni un nuovo inizio per questa 16enne!

Kayley Olsson / Facebook
Kayley Olsson / Facebook

La salute mentale è un problema reale, i capelli della ragazza ne sono una dimostrazione. Bisogna prendersi cura gli uni degli altri, proprio come Kayley che ha aiutato questa 16enne nel momento di maggiore bisogno.


Convincono la 90enne ad indossare un bikini – ora la sua foto è acclamata in tutto il mondo

La 90enne Irene Kearney ci ha ricordato ancora una volta che tutti i corpi sono bellissimi, a prescindere dal loro aspetto o, come in questo caso, dall’età.

Irene Kearney stava partecipando a una crociera in famiglia. Dopo molte insistenze, si era decisa ad acquistare un buovo bikini: rosso a pois bianchi, scrive MarieClaire.

Una bellissima foto di Irene è stata scattata sulla crociera e condivisa su Facebook dal negozio in cui ha acquistato il bikini, e le reazioni sono state numerose. La pagina Facebook del negozio, che prima aveva numeri molto bassi, ha iniziato ad avere molto seguito. Se tutte le altre foto avevano collezionato un massimo di 20 like, quella di Irene era arrivata a 9000 like e oltre 1400 condivisioni.

https://www.facebook.com/LadyWatego/photos/a.248617318490026.69324.182574185094340/1151241134894302/?type=3&theater

Hanno invaso il campo dei commenti di frasi positive:

“Ci sono 20enni che non riescono a sfoggiare un bikini allo stesso modo. Dovremmo tutti sentirci a nostro agio con il nostro corpo, a prescindere dall’età. Non bisogna essere giovani e “perfetti” per essere belli. Fantastico.”

Molti hanno apprezzato il suo atteggiamento:

“Mi piace l’atteggiamento di questa signora. Un esempio perfetto che insegna ad amarci a prescindere da chi siamo. Rappresenta una fonte di ispirazione per molte persone.”

Irene ha ispirato coraggio ed autostima in molte persone – bisogna osare senza curarsi del pensiero degli altri:

“E’ bellissima e il bikini le sta molto bene. Sei bellissima e mi hai dato abbastanza coraggio da comprare un bikini, sei un’ispirazione.”

Irene, sei fantastica!


La fidanzata lo tradiva – allora lui ha deciso di rivoluzionare la sua vita e ha perso quasi 80 kg

Quando si hanno cattive abitudini, è difficile uscirne e adottare uno stile di vita sano. Mike Vaughan, 26, lo sa bene.

Ma dopo aver passato un periodo complicato, è riuscito a cominciare una nuova vita.

Mike Vaughan, 26, pesava piú di 200 kg. Seguiva una dieta molto poco salutare, senza praticare sport: patatine, sandwich e fast food. Ad un certo punto si è visto costretto a cambiare abitudini perchè la sua vita era in pericolo.

Alla fine Mike ha capito che era arrivato il momento di cambiare. Non poteva continuare così. Ecco perchè ha deciso di iniziare a fare movimento e di perdere peso.

A Manchester Evening News Mike ha raccontato di essere sempre stato “quello grosso” del gruppo, e di aver cominciato a mettere su peso negli anni universitari. È stato allora che ha cominciato a mangiare solo patatine e cibo fast food. Inoltre andava alle feste almeno tre o quattro volte alla settimana.

Manchester Evening News
Manchester Evening News

Mike ha raccontato a MEN :

-Ero depresso a causa del mio peso, ma non sapevo come cambiare. Poi all’improvviso ho avuto come un’illuminazione.

-Sapevo che se avessi continuato così, non avrei vissuto a lungo.

Per questo grande cambiamento, Mike ha partecipato ad un campo di 6 settimane. I risultati sono arrivati quasi subito, e dopo aver assunto un personal trainer, ha imparato a mangiare bene.

Manchester Evening News
Manchester Evening News

Anche se stava riprendendo la sua vita in mano, Mike ha dovuto attraversare un altro momento molto difficile. Qualcosa che gli ha reso la vita quasi impossibile.

Ha scoperto che la fidanzata lo tradiva; tutta la sua positività è sparita e le cattive abitudini sono ritornate.

Ma questa volta non si è lasciato sconfiggere. Ha trasformato questa grande prova in un punto di forza: sia mentalmente che fisicamente.

-Avevo ripreso le vecchie abitudini, cominciando a mangiare solo cibo fast food, senza andare in palestra. È stato allora che ho capito di avere due scelte, ha raccontato a Manchester Evening News.

-Potevo continuare ad essere depresso, pensando che tutto fosse sbagliato, oppure utilizzare ciò che mi era successo come una motivazione per cambiare realmente la mia vita.

Manchester Evening News
Manchester Evening News

Mike ha scelto la seconda opzione.

-Oggi sono molto dedito allo sport e alla dieta che seguo, posso dire di non essere mai stato così felice.

Mike pesa 120 kg e vorrebbe scendere a 100 kg prima della fine dell’anno. In questo modo peserà quasi la metà.

Mike ha concluso l’intervista con Manchester Evening News con le seguenti parole:

“L’infedeltà della mia fidanzata è diventata una sorta di dono nascosto per me.”

Mike Vaughan rappresenta un ottimo esempio perchè ha trasformato una prova difficile in un grande successo. Vale sempre la pena essere felici, condividete se siete d’accordo!

Il padre scopre che sua figlia molesta le persone su internet – allora le dà una lezione di vita

La reazione del padre al comportamento scioccante della figlia si sta diffondendo a macchia d’olio.

Questo padre single racconta in un messaggio di Reddit come ha scoperto che sua figlia rendeva difficile la vita agli altri studenti a scuola. La sua reazione è stata lodata dai genitori di tutto il mondo.

Il post è lungo, ma incredibilmente interessante, quindi prendetevi un minuto di tempo e lasciatevi ispirare da questo padre. Se solo anche altri genitori osassero avere una reazione come quella che segue…

“Mia figlia Callie è per me una delle più belle persone che conosco. Ha buoni voti a scuola, ha buoni amici e sa essere una meravigliosa e amorevole figlia. Non ha mai mancato un coprifuoco e non mi ha mai dato un motivo per non credere a quello che dice.

Sono un padre single di tre figlie. A volte ci scontriamo, ma penso che ce la stiamo cavando bene. Callie è la maggiore delle tre.

Oggi ho ricevuto una telefonata da una madre che piangeva dicendomi che mia figlia era coinvolta nella intimidazioni verso una ragazza a scuola. Sembra che Callie e i suoi amici le abbiano fatto delle foto in posizioni “esilaranti”. L’hanno fotografata mentre si chinava per raccogliere qualcosa mostrando visibilmente la ciccia intorno alla sua pancia. La ragazza è in sovrappeso e credo che abbaino fatto queste foto per il  hanno fatto queste foto per il ‘fat shaming’ (ndr: far vergognare qualcuno del suo eccesso di peso).

La madre mi ha detto che sua figlia si è tagliata i polsi e che si trova in ospedale adesso.

Callie oggi è andata in spiaggia e tornerà tra poche ore. Sono così arrabbiato. Non so cosa fare. Ho cercato di insegnarle a essere gentile e rispettosa e ora mi sento come se non la conoscessi. E per quello che mi risulta, Callie è anche la leader di questo gruppo.

Come posso gestire la cosa senza fare danni? Quali conseguenze ci saranno per Callie? Dovrei portarla all’ospedale per vedere cosa ha fatto?

AGGIORNAMENTO

Callie torna normalmente a casa verso le 08:30 di stasera. Alle otto e un quarto mi ha chiamato emi ha detto che sarebbe rimasta a dormire a casa di un amica. Le ho risposto senza mezzi termini: “No, questa volta torni a casa”, ma lei ha reagito in questo modo: “Ormai sono qui! Ciao!” e ha riagganciato.

Ho quindi deciso di andare a casa della sua amica, ma non c’era nessuno. Ho provato a chiamare i suoi genitori e alcuni dei suoi amici, senza successo. Fino a quando ho incontrato il fratello di una delle ragazze che mi ha detto che le ragazze erano al parco. C’erano circa 30 ragazzi intorno a un falò e ho visto Callie bere birra.

Non mi piace farmi vedere arrabbiato, ma questa è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Mi sono avvicinato a lei dicendole che non volevo fare una scenata e che mi doveva seguire. Ho visto una persona completamente nuova per me. “Ho quasi 18 anni e non mi puoi fare questo! Mi prenderanno in giro! ”

Ero così arrabbiato che non mi ricordo esattamente quello che ho detto, ma era qualcosa come: “Dovresti vergognarti! Una ragazza è in ospedale a causa tua e i dei tuoi amici. Ora mi hai mentito e stai bevendo alcool anche se minorenne. Non so più nemmeno chi sei!

Le ho detto di venire con me. Le ho tolto i suoi dispositivi, come computer, cellulari, TV, ecc… Ma prima le ho chiesto di accedere alla pagina anonima dove aveva pubblicato le foto e ha chiesto pubblicamente scusa e dicendo che era stata lei a postarle. Con mio orrore ho visto che non l’aveva fatto solo a questa ragazza, ma a più di 50 studenti.

Ha postato le sue scuse e le ho detto che avrebbe dovuto rinunciare al suo programma estivo. Avrebbe potuto usare il cellulare, ma solo in mia presenza.

Altre conseguenze su cui ho insistito:

▪ Terapia obbligatoria, 1 volta a settimana.

▪ Servizi di pubblica utilità – Sto ancora cercando cosa

▪ Quando la ragazza avrà il permesso di lasciare l’ospedale, Callie dovrà chiedere scusa a lei e alla sua famiglia.

▪ Ho tolto le cerniere dalla porta di camera lasciandola aperta. Nessuna privacy per un po’.

▪ Le ho tolto ogni tipo di lusso non necessario. Questo include i prodotti costosi di bellezza che ho comprato per lei. Le darò invece le versioni più economiche.

Ho completamente ripulito la sua stanza e, al momento, non sono rimasti che i libri e il suo pianoforte. Le ho detto che può ricominciare a leggere e a suonare il pianoforte, come aveva chiesto, senza mai farlo.

Le ho detto di dormirci su e di pensare alle sue azioni. Se vuole continuare a fare danni, continueranno le punizioni. Se accetta la sua punizione potrò gradualmente ridurre la pena”.

Cosa ne pensate di questa storia? Secondo voi il padre è stato troppo duro con la figlia o no? Cosa avreste fatto voi di diverso?

Fatecelo sapere nei commenti!

Migliaia di persone non sono riuscite a risolvere questo indovinello – qual è la risposta corretta?

Gli indovinelli che richiedono un pensiero creativo per essere risolti sono molto piú difficili di quanto sembra. Questo indovinello è recentemente apparso sul web, ma migliaia di persone hanno cercato di risolverlo senza riuscirci.

1476625767

Non serve un calcolo matematico per risolverlo. Bisogna solo saper pensare fuori dagli schemi.

La risposta è qui sotto, ma provate a risolvere questo indovinello senza guardare. Solo così potrete essere orgoliosi di voi stessi – il pensiero creativo è qualcosa che fa per voi!

Ancora non ci siete riusciti? E se vi dicessimo che la soluzione non è un numero ma una lettera?

Non è necessario scervellarsi, davvero.

Ecco la soluzione:

afbeelding3

La risposta corretta è “R”.

Lo schema non ha niente a che vedere con la matematica. È semplicemente il cambio di un’auto!

Condividete questo indovinello con i vostri amici per metterli alla prova!

Il motociclista sospetta che il conduente sia ubriaco – poi si rende conto che la situazione è ben peggiore

Di recente un motociclista si è visto coinvolto in un episodio molto spiacevole mentre stava ritornando a casa. Ad un certo punto ha notato un’automobile sulla superstrada che si stava muovendo in modo piuttosto strano. Tuttavia, grazie ad una buona dose di fortuna e al suo intervento tempestivo, questa storia è finita bene per tutte le persone coinvolte.

L’intero evento è stato filmato con una telecamera montata sul casco del motociclista. La vettura si era fermata sul ciglio della strada, probabilmente il conducente aveva perso il controllo della auto ed era finito contro i lampioni. In seguito ha continuato a guidare come se nulla fosse.

Youtube / Throttle Fritz
Youtube / Throttle Fritz

Il biker ha gridato e chiesto all’autista di fermare l’auto, ma non ha ricevuto alcuna risposta. Ha continuato a seguire l’automobile, e alla fine l’ha vista accostare sul ciglio della strada.

Il conducente si comportava in modo piuttosto strano, spingeva il motore a tutta velocità mentre la moto si stava avvicinando all’auto.

Ma alla fine il biker ha scoperto che il conducente non era sotto l’effetto dell’alcol. Quando il motociclista ha aperto la portiera e ha cercato di comunicare con l’uomo, lui quasi non riusciva a parlare, nonostante il fatto che non fosse ferito. Infatti entrambi gli airbag si erano aperti.

Youtube / Throttle Fritz
Youtube / Throttle Fritz

Altri automobilisti si sono avvicinati e hanno iniziato a sospettare che l’uomo soffrisse di diabete oppure che avesse appena avuto un ictus. Questo avrebbe potuto spegare il suo strano comportamento.

Quando sono arrivati i soccorsi e lo hanno portato in ospedale, hanno scoperto che l’uomo aveva avuto un ictus.

Che fortuna che il motociclista e gli altri automobilisti si trovassero proprio lì. Inoltre è un bene che non abbiano pensato esclusivamente che l’uomo fosse in stato di ebrezza o sotto l’influenza dell’alcol. Grazie a questo, il conducente è stato salvato in tempo e nessuno è rimasto ferito.

La mamma si fa vedere senza trucco per la prima volta in 50 anni – la sua famiglia scopre ciò che nascondeva

Ad alcune donne non piace mostrarsi senza trucco. Truccarsi e farsi belle è un rito quotidiano che può richiedere molto tempo e denaro – tutto questo solo per sentirsi piú belle. È molto importante fare attenzione ai prodotti che utilizziamo e cercare di prenderci cura della nostra pelle. Tuttavia, molte persone non si sentono a proprio agio senza trucco.

Christopher Hopkins, un rinomato makeup artist soprannominato “The Makeover Guy”, è stato l’unico a vedere questa donna senza trucco. Joann, la madre, è stata la sua piú grande fonte di ispirazione, proprio come spiega nel video qui a seguire:

“Ho guardato mia mamma truccarsi per anni. Nessuno l’ha mai vista struccata. Diceva che sarebbe andata in giro nuda piuttosto che mostrarsi senza trucco.”

All’età di 73 anni, Joann continua a truccarsi quotidianamente, ma un giorno ha finalmente deciso di mostrarsi con il volto al naturale. Voelva far vedere a Christopher e al pubblico la sua routine di bellezza. La donna ha rivelato tutti i suoi segreti: il tempo e i prodotti impiegati per truccarsi.

Ma la parte piú impressionante è quando si mostra per la prima volta senza trucco. Christopher appare molto emozionato perchè per lui la madre è la donna piú bella del mondo, con o senza trucco. Guardate il video per scoprire il loro rapporto meraviglioso.

La bambina di 4 anni chiama il vedovo “vecchio” – la sua risposta inaspettata fa piangere la madre

La figlia di Tara Woods, Norah, 4 anni, ha chiamato uno sconosciuto “vecchio”. L’uomo in questione ha sentito tutto, ma prima che Tara potesse rimproverare la figlia, il “vecchio” si è rivolto direttamente alla bambina.

La sua risposta ha sorpreso tutti i clienti, la madre inclusa.

La reazione inaspettata dell’uomo è stato l’inizio di una lunga amicizia. Quando Tara ha condiviso l’episodio su Facebook, il post ha fatto il giro del mondo.

Ecco che cosa ha scritto Tara a Today.com:

norah-1
Facebook / Tara Wood, Writer

“Avevamo molti progetti per il quarto compleanno di mia figlia.

Quel giorno sono andata a prenderla a scuola. Lei mi ha raccomandato di fare attenzione al signore anziano che stava attraversando il parcheggio a piedi.

Poi mi ha spiegato di avere un vero e proprio debole per le persone anziane: ‘Mi piacciono gli anziani perché sono lenti come me e hanno la pelle morbida come la mia. Moriranno presto, quindi hanno bisogno di essere amati.’

Un commento un po’ strano per una bambina di 4 anni, ma sicuramente veniva dal cuore.

Il giorno successivo, il suo compleanno, mi ha chiesto se potevamo fermarci al supermercato a comprare dei dolci.

Come potevo dire di no a una bambina che voleva festeggiare il suo compleanno?”

norah-2
Facebook / Tara Wood, Writer

“Norah era seduta su uno di quei carrelli che assomigliano a una macchina. Ci siamo subito dirette al reparto dei dolci. Poi qualcosa ha catturato la mia attenzione.

Norah si era alzata in piedi, nel carrello, e aveva iniziato ad agitare le manine: ‘Ehi, vecchio! Oggi è il mio compleanno!’

Prima che potessi riprendere Norah, dicendole che non si deve chiamare una persona anziana “vecchio”, lui si è fermato e si è girato verso di lei.”

norah-3
Facebook / Tara Wood, Writer

“Non sembrava imbarazzato o arrabbiato per la domanda di mia figlia. La sua espressione si è subito addolcita: ‘Ciao, bambina! Quanti anni compi oggi?’

Hanno parlato per qualche minuto, lui le ha fatto gli auguri e poi se ne è andato.

Dopo un po’, Norah mi ha sussurrato: ‘posso farmi una foto con quel signore per il mio compleanno?’

È stata la cosa più tenera del mondo! Non sapevo se lui avrebbe accettato, ma sono andata a chiederglielo.

Finalmente lo abbiamo trovato. ‘Mi scusi, mia figlia vorrebbe sapere se le piacerebbe fare una foto con lei per il suo compleanno.’

All’inizio l’anziano signore è apparso piuttosto confuso, poi molto felice.

‘Una foto? Con me?’ ha chiesto.

‘Sì, per il mio compleanno!’ ha risposto Norah.

norah-4
Facebook / Tara Wood, Writer

“L’uomo ha accettato. Allora ho tirato fuori il mio iPhone, mentre lui e Norah si mettevano in posa. Gli occhi di lui brillavano mentre lei gli stringeva la mano.

Norah gli ha baciato la mano, poi se l’è messa sulla guancia. Lui è scoppiato a piangere. Si chiamava Dan.

Eravamo circondati da altri clienti, ma nessuno ha fatto caso a noi. Era appena accaduto qualcosa di magico in quel supermercato. Norah e Dan si rivolgevano l’uno all’altra come due vecchi amici.”

norah-5
Facebook / Tara Wood, Writer

“Dopo qualche minuto, ho ringraziato Dan per essersi preso del tempo per parlare con mia figlia. Gli occhi gli si sono riempiti di lacrime: ‘No, grazie a voi. Questa è stata di gran lunga la migliore giornata da molto tempo. Mi hai reso felice, signorina Noah.’

Si sono scambiati un ultimo abbraccio, poi ci siamo separati. Noah ha continuato a guardarlo finchè non è scomparso dalla nostra vista.

Io ho fatto molta fatica a trattenere le lacrime.

Sono rimasta così affascinata dal loro incontro, che ho deciso di condividerlo su Facebook. Quindi ho pubblicato la storia e le foto.

Quella sera ho ricevuto un messaggio da una persona che conosceva Dan.”

norah-6
Facebook / Tara Wood, Writer

La moglie, Mary, è morta a marzo. Da quel momento, è sempre stato solo. Voleva farmi sapere che la mia bambina lo aveva colpito molto. Era proprio quello di cui aveva bisogno e non l’avrebbe mai dimenticato.
Ho chiesto alla mia conoscenza il numero di telefono di Dan e il giorno dopo sono andato a trovarlo.

Si era rasato e fatto bello per l’occasione. Sembrava ringiovanito di 10 anni. Aveva preparato un tavolo per Norah con fogli di carta e delle matite colorate. Le ha chiesto se desiderava disegnare qualcosa da appendere al frigorifero, e Norah ha accettato volentieri.

Quel giorno abbiamo trascorso quasi tre ore con Dan. Lui è stato paziente e molto gentile con la mia piccola chiacchierona.

Prima di salutarci, Dan ha tirato fuori un coltellino e ha tagliato l’unica rosa sul portico. Ha impiegato 10 minuti per togliere con cura tutte le spine. Ora Norah tiene la rosa in una borsa sotto il cuscino.”

norah-7
Facebook / Tara Wood, Writer

“Norah chiede sempre di Dan. Si preoccupa per lui. Si chiede se sia solo, se abbia freddo o se gli manchi il formaggio per i suoi panini. Vuole che Dan stia bene e si senta amato.

Anche Dan pensa spesso a Norah. Successivamente ci ha rivelato che da quando è morta la moglie non riusciva più a dormire bene la notte, ma dopo l’incontro con Norah non ha più problemi di insonnia!

Ancora una volta mi sono commossa.

Ci sono 78 anni di differenza tra di loro, eppure è come se le loro anime si fossero riconosciute.

Io e mia figlia ci siamo promesse di andare a trovare Dan ogni settimana, anche solo per 15 minuti.

L’ho invitato a festeggiare il Ringraziamento con noi. Oramai fa parte della nostra famiglia. È uno di noi – io e mio marito abbiamo altri 6 figli oltre a Norah! Come dice lei, “dobbiamo amare.”

A volte, parlando con uno sconosciuto, possono nascere amicizie inaspettate.”

norah-8
Facebook / Tara Wood, Writer

Non a caso il post di Tara ha fatto il giro del web – condividetelo anche voi se pensate che Norah e Dan siano tenerissimi insieme!

L’uomo compra una vecchia cassettiera – non crede ai suoi occhi quando apre il cassetto inferiore

Gli oggetti acquistati ai mercatini delle pulci sono davvero entusiasmanti. Molti pezzi vengono venduti perchè il proprietario non ne ha più bisogno oppure desidera semplicemente sbarazzarsene.

Ma a volte si possono fare dei gradi affari o persino trovare un vero e proprio tesoro. Questo è ciò che è accaduto a Emil Knodell.

Il 67enne ha trovato una bella cassettiera presso un mercatino delle pulci di Bellville, Texas. La cassettiera era di marmo e il venditore gli ha detto che aveva circa 125 anni. Il prezzo si aggirava sui 100 euro e Emil sapeva che si trattava di un vero e proprio affare.

Quando Emil e il suo amico hanno caricato la cassettiera sul furgone, hanno sentito un rumore provenire da uno dei cassetti. Ne sono stati molto sorpresi perchè credevano che tutti i cassetti fossero vuoti. Allora hanno deciso di dare un’occhiata. E sono rimasti senza parole.

Nel cassetto inferiore della scrivania c’era una scatola segreta piena di diamanti, gioielli, e souvenir di guerra in oro e in argento.

Ciò che rende questa storia ancora più incredibile è il fatto che Emil abbia deciso di contattare il venditore e informarlo del tesoro.

Il venditore gli ha detto che la cassettiera apparteneva ai suoi nonni, non aveva idea che ci fosse un compartimento segreto.

Il venditore è stato molto felice di aver scoperto il tesoro appartenente ai nonni – quasi non credeva che Emil avesse davvero deciso di restituirglielo.

Guardate il video qui a seguire per saperne di più su questa incredibile caccia al tesoro!

Incolla le bottiglie di plastica su un cartone e lo appende alla finestra – e cambia le loro vite!

Anche se in Italia il caldo non è davvero insopportabile nei mesi estivi, in altre parti del mondo non è proprio così. A Daulatdia, nel Bangladesh, vivono circa 28.000 persone. Molte di loro abitano in case piccolissime, senza elettricità né acqua corrente.

cooler 1
#talktome

Le temperature possono raggiungere i 45 ° C in estate e senza elettricità non c’è l’aria condizionata a raffreddare l’interno delle case.

Ma le cose sono cambiate.

Un uomo di nome Ashis Paul ha preso la situazione in mano e ha costruito il primo condizionatore che funziona anche senza elettricità. Servono solo un pezzo di cartone e delle vecchie bottiglie di plastica.

cooler 2
#talktome

In primo luogo bisogna praticare un foro nel cartone e tagliare il fondo delle bottiglie di plastica.

cooler 3
#talktome

Poi bisogna fissare le bottiglie sul cartone, avvitando i tappi come nell’immagine di seguito.

cooler 4
#talktome

Infine appendere la costruzione a una finestra grande o a una porta – ed ecco un condizionatore rivoluzionario.

cooler 5
#talktome

Il principio è davvero semplice e funziona come quando buttiamo fuori l’aria dalle nostre bocche. Se inaliamo con la bocca aperta, l’aria è più calda rispetto a quando teniamo la bocca a O. Il condizionatore di Ahis funziona allo stesso modo.

Questa nuova invenzione è chiamata Eco-cooler e può ridurre la temperatura interna di 5 ° C.

L’invenzione funziona meglio in alcuni tipi di edifici, soprattutto nelle case popolari del Bangladesh.

L’azienda ha deciso di produrre questo tipo di condizionatore in tutte le aree in cui lo si ritiene necessario. Il sistema è già stato impiegato in alcuni villaggi con dei risultati davvero immediati.

Evviva l’arte del riciclaggio!