Odiava sua madre da bambino – quando lei muore, riceve una lettera con la verità

Odiava sua madre da bambino – quando lei muore, riceve una lettera con la verità

domenica, 13 agosto 2017

L’autore di questa storia non ha rivelato la sua identità e quindi non ci è possibile indicarne la provenienza.

La storia però è un esempio toccante di quanto sia importante parlare sempre con le persone che vivono vicino a noi e vale davvero la pena leggerla!

Mia mamma aveva un occhio solo. La odiavo.

Lavorava nella caffetteria della mia scuola e serviva il pranzo a studenti e insegnanti. Mi vergognavo profondamente di lei.

Un giorno si avvicinò a me e mi salutò spontaneamente a scuola. Pensai a come fosse penoso per un bambino questo gesto.

Come poteva farlo? La ignorai completamente, le rivolsi uno sguardo carico di odio e corsi via. Il giorno dopo sentii i miei compagni di classe: “Bleh, tua mamma ha un occhio solo!”

Non sapevo dove nascondermi per la vergogna e ogni volta che la vedevo salutarmi avrei voluto sprofondare nel pavimento.

“Se l’unica cosa che devi fare è quella di mettermi in imbarazzo davanti ai miei amici, puoi anche morire” le dissi.

Lei non disse una parola.

Non pensavo a quello che le avevo detto, ero arrabbiato. L’ho anche odiata. Non ho pensato ai suoi sentimenti nemmeno un momento.

Volevo solo il più rapidamente possibile allontanarmi da lei e dalla scuola. Riuscii a ottenere buoni voti, sufficienti per avere una borsa di studio per studiare all’estero.

Mi sono sposato. Abbiamo comprato una casa e abbiamo avuto dei bambini. Ero felice della mia vita, dei nostri bambini e di quello che avevo raggiunto.

Ma improvvisamente mia madre venne a farmi visita. Non mi vedeva da anni e non aveva incontrato nemmeno i miei figli – i suoi nipoti.

Quando ha aperto la porta miei figli sembravano un po’ spaventati da lei. Poi invece iniziarono a ridere. La guardavo rimanere in piedi sulla porta e le dissi: “Come osi venire qui e spaventare i miei figli. Fuori di qui, ADESSO!”

Mia madre rispose con calma: “Oh, mi scuso. Sono all’indirizzo sbagliato”. Poi scomparve.

Un giorno ho ricevuto un invito per un ritrovo scolastico. Ho mentito a mia moglie e ho detto che avevo un viaggio d’affari. Dopo la festa, ho camminato verso la mia vecchia casa dove avevo vissuto da bambino. Per pura curiosità.

I vicini mi hanno visto in piedi per strada e mi hanno detto che mia madre era morta da poco. Non ho versato una lacrima per la sua perdita. Poi mi hanno dato una lettera che mia madre aveva lasciato per me.

Caro figlio mio,

Penso tutto il tempo a te. Mi dispiace di essere venuta senza invito a casa vostra e di aver spaventato i bambini.

Se fossi rimasta a casa, avrei avuto poche occasioni per rivederti di nuovo. E sono stata così felice quando ho scoperto che stavano per fare il ritrovo di classe. Mi dispiace di averti messo sempre in imbarazzo quando stavi crescendo, non lo avrei mai voluto.

Sai, quando eri piccolo, hai avuto un terribile incidente. Avresti potuto perdere un occhio. Pensai che un bambino non dovrebbe mai crescere con un solo occhio, quindi ti donai il mio.

Sono stata così fiera di te quando sei cresciuto e sei andato a scoprire il mondo, grazie anche al mio occhio. Come madre, ho sempre voluto solo il tuo bene, non dimenticarlo mai.

Ti amo.

Tua madre

Nessun sacrificio è troppo grande per un genitore verso il proprio figlio. Non si sa mai quando una persona può lasciarci e potrebbe essere troppo tardi per chiarire. Quindi assicuratevi di esprimere il vostro amore, gratitudine e anche rabbia per coloro che lo meritano. Solo così si arrivano a risolvere tanti rapporti. Condividete questa imponente lettera con i vostri amici, se siete d’accordo.

Dopo la morte del marito decide di scattarsi un selfie ogni giorno – guardate l’incredibile trasformazione

I vicini sentono il grido del cane caduto nell’acqua ghiacciata – quello che succede dopo vi scalderà il cuore

La cavalla ha appena partorito un puledro – qualche secondo dopo, accade qualcosa di sconvolgente

La madre crede che sua figlia sia morta nell’incendio – ma poi scopre quello che ha fatto il cane

La cagnolina è distrutta e spera di essere salvata – guardate la sua reazione quando vede i soccorritori

Un ragazzo di 13 anni costruisce la propria casa – quando vedrete gli interni, resterete senza parole