Questo beagle ruba un giocattolo alla neonata e la fa piangere – guardate cosa succede subito dopo!

La convivenza tra animali e bambini può non essere sempre tutto rose e fiori. Nel caso dei cani, molto dipende dalla razza, ma anche dal carattere dell’animale e da come è abituato.

Il beagle protagonista del video che state per vedere si chiama Charlie e sicuramente ama giocare. Per un attimo si dimentica che non è più lui, il piccolo di casa e prende il giocattolo dalle mani della mamma pensando che sia destinato a lui. Laura, l’ultima arrivata in famiglia, si vede portare via da sotto il naso il suo gioco… e scoppia a piangere.

Charlie si sente subito in colpa e la mamma, che specifica che non ha dato nessun comando affinché lui si comporti così, ha ripreso il suo modo eccezionale di chiedere scusa per aver fatto piangere la sua sorellina.

Guardate voi stessi nel video qui sotto cosa fa Charlie per Laura e condividetelo con i vostri amici, se pensate che i cani sanno essere i migliori amici anche dei bambini!

Vengono chiamati per soccorrere un cane maltrattato – quando arrivano sul posto capiscono che sta per morire

Angel è una cagnolina che non ha avuto una vita facile. Qualche persona orribile l’aveva per mesi fatta vivere di stenti e, se non fosse intervenuta in tempo l’organizzazione ‘Rescue from the Heart’, che aiuta gli animali in difficoltà, Angel sarebbe sicuramente morta.

Un giorno qualcuno ha chiamato l’organizzazione per avvertirli che un cane (Angel appunto) si trovava per strada in condizioni pessime. Quando i volontari sono arrivati per soccorrere la povera cagnolina, si sono resi conto che era estremamente malnutrita. Non riusciva a nemmeno a muoversi, stava praticamente morendo: i suoi organi stavano cedendo e il suo corpo non ce la faceva a reagire.

Nonostante l’intervento di ‘Rescue by Heart’ le condizioni di Angel peggioravano, ma nessuno aveva intenzione di arrendersi e, anche se sembrava senza speranze, lo staff di ‘Rescue from the Heart’ ha fatto di tutto per rimettere in salute la povera Angel.

Con pazienza e tanto, tanto amore, quello che è successo giorno dopo giorno è eccezionale. Queste persone sono da elogiare! Non vogliamo rivelarvi troppo, possiamo solo dirvi che vi servirà un’intera scatola di fazzoletti!

Non dimenticate di condividere il video con i vostri amici, per rendere merito a questi instancabili angeli che aiutano i nostri amici a quattro zampe in tutte le parti del mondo!

L’elefante affamato si avvicina al pick up – secondi dopo l’auto che segue la fila si allontana impaurita!

Nel breve video che state per vedere, conoscerete un elefante molto affamato della Thailandia che, nella sua ricerca di cibo, ha scelto di ispezionare un pick up – perché chissà che meraviglie potrebbero esserci nascoste all’interno della «scatola metallica»!

Gli elefanti sono gli animali terrestri più grandi del mondo e l’esemplare maestoso del video qui sotto appartiene alla specie asiatica, un po’ più piccola e più leggera dei parenti africani. Ma nonostante questo, un elefante asiatico maschio adulto può pesare fino a 5.000 chili!

Quindi, potrete immaginare il timore che ha provato il conducente di questo pick up quando un elefante maschio affamato si è improvvisamente messo a cercare da mangiare nel suo veicolo. Con semplicità e cautamente (per quanto cauto possa essere un elefante) l’animale arriva sulla strada e si avvicina alla parte posteriore del pick up, da dove probabilmente sentiva arrivare un profumo invitante.

Non vi raccontiamo altro, merita di essere visto quello che succede! Fortunatamente l’elefante non sembra aggressivo e si è concentrato solo sul cibo.

Qui sotto potete vedere il momento in cui l’elefante decide di fare uno spuntino non concesso – non dimenticate di condividere il video con i vostri amici su Facebook, soprattutto con chi ama il Safari!

Il marito è morto mentre era in Afghanistan – quando la moglie accende il suo computer fa una scoperta

Todd Weaver era un soldato americano e, insieme a sua moglie Emma, aveva una figlia di nome Kylie. Purtroppo, quando la bimba aveva solo 9 mesi, Todd è morto durante una missione in Afghanistan, nel 2010. Questo è successo a causa di una bomba, scrive il Daily Mail.

La perdita è stata ovviamente una vera disgrazia per la famiglia ed Emma era disperata per non essere nemmeno riuscita a salutare il marito.

Poco dopo il funerale, per caso la donna ha trovato due documenti di Word sul computer del marito defunto. E non aveva idea di cosa si tratasse.

Quei due documenti erano due lettere scritte da Todd.

Facebook / Frank Somerville KTVU/
Facebook / Frank Somerville KTVU/

La prima lettera era indirizzata a sua moglie:

Cara Emma:

Se stai leggendo questo, credo che non tornerò più a casa, non sono riuscito a ricordarti ancora una volta quanto ti amo.

Ti amo tanto così tanto piccola e ti amerò sempre. Anche se non ci sono fisicamente adesso, prendi conforto dal fatto che io sto vigilando su di te ora.

Non me sono andato e la mia anima sarà sempre con te. So che è difficile, ma so quanto sei forte.

Non dimenticare mai che Dio sa cosa sia meglio per noi, anche prima che nasciamo. Spero che tu possa trovare conforto da questo. Questo è accaduto per una ragione. E un giorno sapremo perché.

Voglio che tu sappia quanto sei importante per me. Non avrei potuto chiedere una più bella e amabile moglie. I ricordi che abbiamo condiviso sono stati i migliori della mia vita.

Anche se può sembrare essere stata breve, ho vissuto una vita che la maggior parte delle persone può solo sognare. Sono sposato con la donna perfetta. Ho una bella figlia che mi ha affascinato ogni giorno.

Ho avuto anche due grandi cani, almeno per la maggior parte del tempo. Non avrei potuto chiedere di meglio. Se sei triste, ripensa ai nostri ricordi che abbiamo condiviso. Guarda nostra figlia e ammirala per quanto è bella.

Sii forte per lei. Ricordale suo padre e dille che la amo molto di più di ogni altra cosa al mondo. La sua nascita è stata il giorno più bello della mia vita ed è stata la cosa migliore che mi sia mai successa. Il suo sorriso ha rappresentato tutto ciò che c’è di buono e bello in questo mondo.

Dille che suo padre ora è in paradiso che la guarda e la protegge ogni minuto della giornata. Ti amo Emma. Ma non avere mai paura di fare quello che devi fare per essere felice. È così importante che tu continui a trovare la felicità nella tua vita. Anche se probabilmente pensi che questo sia impossibile, abbi fiducia.

Ci saranno anche tempi migliori. Tu e Kiley avete una vita meravigliosa che vi aspetta e sono contento che tu l’abbia condivisa con me.

Ti amo
Il tuo amato marito,
Todd

Facebook / Frank Somerville KTVU
Facebook / Frank Somerville KTVU

La seconda lettera era destinata a Kiley:

Cara Kiley, Amore Mio:

Anche se probabilmente non ti ricorderai di me, voglio che tu sappia quanto tuo padre ti ama.

Sono andato in Afghanistan quando avevi 9 mesi.

Allontanarmi da te è stata la cosa più difficile che abbia mai fatto.

Sei così speciale per me tesoro – sei veramente un dono di Dio.

Il giorno migliore della mia vita è stato il giorno in cui sei nata.

Ogni volta che ti ho visto ridere, il mio cuore si scioglieva.

Tu eri il mio tesoro – la mia vita non è stata completa fino a quando non sei nata tu.

Mi dispiace di non poterti vedere crescere.

Ma ricorda, tuo padre non se n’è andato. Sono in paradiso e ti sorrido ogni giorno.

Sei così fortunata ad avere una bella madre che si prende cura di te.

Assicurati di essere buona con lei e di aiutarla ogni volta che puoi.

Ricordati di pregare di notte e di essere grata per tutte le tue cose.

Non dimenticare mai quanto sei importante e speciale per tante persone.

Ti amiamo così tanto. Quando sarai abbastanza grande per andare a scuola, fai del tuo meglio e cerca di imparare il più possibile del mondo in cui vivi.

Sii sempre gentile e attento agli altri e scoprirai che il mondo sarà buono con te.

Ma quando le cose non vanno nel modo in cui vorresti, non dimenticarti mai che Dio sa che cosa è meglio per te e tutto andrà bene.

Hai un bel futuro davanti a te.

Svagati. Divertiti. E ricordati, tuo padre sarà sempre fiero di te e ti amerà sempre.

Tu sei e sarai sempre il mio tesoro.

Con molto amore,
Tuo Padre

Le lettere sono così belle che è impossibile non commuoversi. Ci ricorda quanto sia tragico perdere la persona che si ama. Ma siamo contenti che Todd abbia potuto scrivere queste lettere alle due persone che ama di più al mondo.

Se anche voi queste lettere hanno toccato il cuore, non esitate a condividere questo articolo!

I bambini costruiscono una capanna abusiva – la guardia forestale li sorprende con una risposta straordinaria!

La guardia forestale Floris ha trovato una bella capanna in mezzo al bosco e ha voluto dirlo su Twitter. In realtà, non sarebbe permesso, ma se i suoi residenti rispetteranno alcune condizioni, Floris lascerà la capanna.

A EditieNL, Floris ha detto che è una costruzione impressionante e che chiaramente è stata fatta da bambini. In linea di principio, nessuna capanna può essere costruita a Liesbos, vicino a Prinsenbeek, dove Floris è una guardia forestale da due mesi.

https://twitter.com/Bosw8erFloris/status/907999057242677249

“Ci sono tanti bambini che giocano con l’iPad tutto il giorno. Ora ci sono un paio di capanne e, anche se dovrei abbatterle, non è da me”, ha detto Floris a EditieNL.

Oggi, tutti giocano sempre meno e sempre meno fuori. NH News indica che la generazione attuale di bambini gioca meno di quanto facessero i loro genitori.

Floris ha lasciato un avviso con le condizioni per mantenere la capanna che ha incontrato. Deve essere costruita con materiali naturali, utilizzando rami trovati a terra e devono essere eliminate le altalene e la scaletta. Alla fine del manifesto c’è la sua email in modo che i residenti della capanna possano contattarlo.

Twitter / Boswachter Floris
Twitter / Boswachter Floris

Su Twitter, Floris sa che i residenti ora lo stanno seguendo e ha spiegato in dettaglio le condizioni:

“Nella Haystack ci sono molte piogge e dei bellissimi animali potrebbero rimanere intrappolati alle altalene. Naturalmente nessuno vuole che accada! Purtroppo la scala non può rimanere perché è pericolosa. Se qualcuno dovesse cadere dalla scala, la forestale può essere incolpata di questo”.

Floris conclude che vorrebbe vederli di nuovo quando sono nella capanna e gli ha anche offerto il proprio aiuto per la costruzione!

Ci sono state molte reazioni positive alla decisione di Floris di chiudere un occhio e stimolare il gioco all’aria aperta. Cosa ne pensate? Fateci sapere la vostra opinione e condividete questo bel messaggio della guardia forestale con amici e parenti, se vi è piaciuto!

La labrador vede un coniglietto per la 1a volta – quando il padrone vede il suo approccio comincia a ridere

Non è un caso che il cane sia considerato il migliore amico dell’uomo. È infatti un animale leale, amabile e porta molta gioia alla vita quotidiana.

E una razza di cani particolarmente amata è quella del Labrador Retriever.

Uno dei protagonisti del video che state per vedere è proprio una labrador retriever, che si è trovata davanti a qualcosa di strano che ha attirato il suo interesse.

Lei si chiama Meg e stava giocando nell’erba quando improvvisamente ha visto qualcosa di piccolo che si muoveva verso di lei. Il proprietario ha visto di cosa si trattava e ha deciso di tirar fuori la videocamera e riprendere tutto.

C’era un piccolo coniglio selvatico, che il proprietario del cane ha chiamato Little John Stames.

Per ragioni inspiegabili, il piccolo era rimasto indietro rispetto a sua madre – forse qualche predatore l’aveva fatta scappare via in fretta?

Non importa quale fosse il motivo per cui il piccoletto fosse solo al mondo – perché non c’è rimasto a lungo.

Meg è andata infatti in suo soccorso ed è rimasta a controllarlo da vicino come se volesse proteggerlo. Il proprietario ha scoperto che c’erano degli uccelli che stavano volando sopra il coniglietto.

È facile capire il motivo per cui il proprietario ha iniziato a ridere quando ha visto il modo di interagire della sua amata Meg con il piccolissimo coniglietto.

Guardateli qui sotto e condividete il video con i vostri amici se anche a voi ha fatto tenerezza e vi ha portato un sorriso sulle labbra.

Il cane è stato incatenato da solo al freddo per 4 anni – guardate la sua reazione quando viene salvato

Nessuno, né animale né umano, merita il trattamento a cui Diesel è stato sottoposto.

Il cane Diesel è di Yukon in Canada e ha vissuto una vita terribile senza amore né cure. È stato trascurato anche quando fuori tutto era ghiacciato, ogni giorno, per quattro anni.

Animal Advocates
Animal Advocates

Non ha mai ricevuto calore, attenzione o una pacca amorevole. Al contrario, è stato esposto all’estremo clima canadese ed è stato colpito e attaccato da altri animali.

Diesel è stato finalmente salvato dopo quattro lunghi anni di freddo e maltrattamenti. È stata l’Organizzazione Canadese per il Benessere degli Animali, Animal Advocates, che ha trovato il cane trascurato dopo aver ricevuto una segnalazione anonima.

Hanno lanciato un’operazione di salvataggio su larga scala con un elicottero, per salvare il povero cane. Quando è stato trovato, Diesel era ferito e aveva il manto macchiato di sangue, oltre ad essere ipotermico.

Animal Advocates
Animal Advocates

Il povero Diesel è stato immediatamente portato via da Yukon e presso un veterinario ha potuto finalmente ricevere le cure per le sue ferite. Inoltre, è stato necessario castrarlo, visto che aveva un tumore.

Dopo un periodo di amorevoli cure con una famiglia con bambini, i soccorritori di Diesel sono tornati a trovarlo. I nuovi proprietari dicono che dall’essere pauroso e riservato, oggi è diventato un cane felice e amichevole che beneficia di tutto quello che incontra.

Animal Advocates
Animal Advocates

Dopo una vita miserabile, Diesel ora vive con una famiglia dove riceve amore e calore – proprio come tutti gli animali meritano.

Animal Advocates
Animal Advocates

Guardate il video qui sotto e condividete l’articolo con i vostri amici su Facebook se pensate anche voi che gli animali non si meritino di vivere legati a una catena!

“Mi ami?” chiede al suo cacatua – la risposta dell’animale ha fatto scoppiare a ridere milioni di persone

Tra tutti i pappagalli si dice che il cacatua sia il più divertente. In effetti lo abbiamo visto spesso in svariati buffi video su YouTube. Mentre parlano, abbracciano o ballano, questi pappagalli dimostrano di essere eccezionali e quello che state per vedere non fa eccezione.

Il pappagallo ha lo stesso livello di intelligenza di un bambino di età compresa tra i 3 e i 5 anni e, emotivamente, è pari a un bambino di due anni.

L’uomo in questo video chiede al suo cacatua se lo ama e la risposta dell’uccello vi farà scoppiare sicuramente a ridere.

È sempre meraviglioso vedere quanto sono intelligenti questi animali. Se volete, potete condividere il video con i vostri amici, per dargli la possibilità di ascoltare le brillanti risposte del cacatua!

Questa ragazzina di 13 anni canta per sostenere il padre malato di cancro – lui muore prima della finale

È importante dire ai nostri cari che li amiamo, sempre. Non possiamo mai sapere che cosa ci riserva la vita, per alcuni di noi è troppo breve. A 13 anni, la piccola Evie Clar ha fatto qualcosa di incredibile che ci ha spezzato il cuore.

Evie Clari vive a Florence, in Arizona, negli Usa. Il padre lavorava in prigione finchè i medici gli hanno detto che aveva un cancro allo stadio terminale. La figlia ha deciso di sostenerlo fino alla fine.

La ragazzina aveva sempre sognato di diventare una cantante, quindi ha deciso di partecipare ad America’s Got Talent. La sua esibizione ha sorpreso la giuria e la sua storia è arrivata al cuore del pubblico. Ha scelto di cantare la bellissima canzone “Arms” e di dedicarla al padre.

La famiglia ha osservato l’intera esibizione da dietro le quinte e si sono commossi immediatamente. Sono così orgogliosi di lei! Purtroppo, il 18 settembre,  Evie Clair ha annunciato la scomparsa del suo amato papà. L’uomo è deceduto solo qualche giorno prima della finale del programma. La bambina ha scritto il seguente messaggio:

https://www.instagram.com/p/BYww6bOjYkD/

“Questa settimana è stata la piú bella della mia vita, ma anche la piú brutta. Sono così grata per tutti i ricordi che sono riuscita a condividere con la mia famiglia negli ultimi 18 mesi.

Sono grata del fatto che mio padre sia stato un ottimo esempio per me, mi ha dato tanta forza. Ne ha passate tante, ora non soffre piú. Grazie a tutte le persone che hanno sostenuto la mia famiglia in questo lungo percorso. Vi voglio bene. Mi manchi tanto, papà. Grazie per avermi insegnato ad amare la salsa e le ali pollo, e soprattutto a il Signore.”

Spera che il padre sia orgoglioso di lei. Dopo l’esibizione, il pubblico è scoppiato in un applauso fragoroso. Guardate il video qui a seguire per scoprire il talento di questa ragazzina coraggiosa. Non esitate a condividere la sua storia con i vostri cari di Facebook!

Il pilota chiede ai passeggeri di rimanere a bordo – segue un momento estremamente toccante

Mike Helm era il passeggero di un aereo che stava per atterrare ad Oklahoma, negli Stati Uniti. In un post su Facebook, ha raccontato di quando l’aereo si è fermato al gate per restituire un soldato deceduto alla sua famiglia.

Il pilota ha chiesto ai passeggeri di rimanere a bordo dell’aereo e di aspettare l’uscita del soldato, osservando nel frattempo un momento di silenzio.

Quando Mike ha guardato fuori del finestrino, ha visto la madre e il padre del soldato piangere sulla bara del figlio. Piú in là c’erano tutti i soldati appartenenti alla sua stessa unità.

Facebook / Mike Helms
Facebook / Mike Helms

Mike è scoppiato a piangere, non riusciva a smettere. Quando si è guardato intorno, sperando che nessuno avesse notato il suo momento di debolezza, è rimasto molto sorpreso nel constatare che non era il solo a piangere.

L’aereo era pieno di persone provenienti da culture diverse, con desideri diversi, ma in quel momento si sono uniti per rendere l’estremo saluto al soldato deceduto e alla sua famiglia.

Il post di Mike è stato condiviso piú di 400.000 volte su Facebook. Non dimenticate di condividere questo momento strappalacrime con amici e parenti, se anche voi siete colpiti.